Qualunque sia il tuo sport, il diario online gratuito per memorizzare i tuoi allenamenti e le tue gare.

Test di Conconi

obbiettivo del test:
Il test di Conconi č utile per determinare la capacità di compiere un lavoro senza accumulare lattato (comunemente chiamato acido lattico) e quindi di conoscere la velocità e frequenza cardiaca dalla propria soglia anaerobica.

strumentazione:
Cronometro e cardiofrequenzimetro con rilevazione di intertempi e relative frequenze cardiache.

procedura:
Il test si esegue percorrendo a velocità crescente tratti fissi e rilevando i tempi e le frequenze cardiache ad ogni tratto.
Con i dati ottenuti, verrà costituito un grafico nel quale in ascissa è presente la velocità, e in ordinata la frequenza cardiaca.
Se il test è eseguito correttamente, per le velocità basse il grafico mantiene una certa linearità, poi ad un certo punto si noterà una deflessione con un cambio di pendenza della linea del diagramma; la velocità e la frequenza cardiaca alla quale cessa la linearità è quella del valore di soglia.
Quel punto determina quindi la velocità di corsa che un atleta è in grado di sostenere senza andare in acidosi; superando la velocità indicata nel punto di deflessione si supera la soglia aerobica entrando in quella anaerobica, ossia la soglia in cui la produzione di lattato è tale che il sistema di smaltimento diviene inefficace, e subentra l’accumulo di lattato.


Nella pagina del grafico sarà poi possibile memorizzare i valori di velocità e frequenza cardiaca determinati dallo studio del diagramma, per confrontarli con quelli di altri test di Conconi eseguiti in tempi differenti e valutare i miglioramenti indotti dall'allenamento.

considerazioni:
Tipicamente si stima che un'atleta allenato potrà mantenere la velocità di soglia anche per un’ora di corsa, infatti spesso si definisce in maniera più approssimativa la velocità di soglia, considerando l'esito del test dell'ora, cioè la velocità che si riesce a mantenere per un'ora di corsa al massimo impegno.
Il test fornisce anche informazioni per conoscere a quali ritmi l’atleta dovrebbe allenarsi per innalzare la sua soglia anaerobica:

Ripetute brevi e IT (<500 mt) tra il 105% e il 110% della velocità di soglia
Ripetute medie (1000 mt) tra il 100% e il 105% della velocità di soglia
Ripetute lunghe (2000- 3000 mt) tra il 95% e il 100% della velocità di soglia
Veloce (5000 mt) tra il 90% e il 95% della velocità di soglia
Medio (5 - 15 Km) tra il 85% e il 90% della velocità di soglia
Lento o Lungo (15 - 25 Km) tra il 80% e il 85% della velocità di soglia
Lunghissimo (> 25 Km) tra il 75% e il 80% della velocità di soglia

BAS test

obbiettivo del test:
Il BAS Test (che prende il nome dagli ideatori Bisciotti, Arcelli e Sagnol) è utile per determinare la capacità di compiere un lavoro senza accumulare lattato (comunemente chiamato acido lattico) e quindi di conoscere la velocità dalla propria soglia anaerobica.

strumentazione:
Cronometro.

procedura:
Il test si esegue percorrendo nel migliore tempo di cui si è capaci i 2000 ed i 3000 metri a distanza di pochi giorni l'uno dall'altro; i tempi ottenuti, sottoposti alla seguente equazione daranno come esito la velocità della soglia anaerobica.

3000 mt - 2000 mt
------------------------------------------
tempo sui 3000 - tempo sui 2000

Immettendo i dati negli appositi campi verrà restituito il risultato dell'equazione di Bisciotti, Arcelli e Sagnol, che indica quindi la velocità di corsa che un atleta è in grado di sostenere senza andare in acidosi; superando tale velocità si supera la soglia aerobica entrando in quella anaerobica, ossia la soglia in cui la produzione di lattato è tale che il sistema di smaltimento diviene inefficace, e subentra l’accumulo di lattato.

considerazioni:
Tipicamente si stima che un'atleta allenato potrà mantenere la velocità di soglia anche per un’ora di corsa, infatti spesso si definisce in maniera più approssimativa la velocità di soglia, considerando l'esito del test dell'ora, cioè la velocità che si riesce a mantenere per un'ora di corsa al massimo impegno.
©2004 - 2011 Copyright RunMan - Running Management | ProgeSystem Srl P.IVA 02916860964 | sito ottimizzato per la risoluzione 1024 x 768 | IE/7/8/9 | FireFox/3/4/5 | Safari/5